Chiavari, da domani al via le domande per il contributi al pagamento di Tari e acqua

Il Comune di Chiavari riceve le domande
Il Comune di Chiavari riceve le domande

Da domani al 31 ottobre si potranno presentare le domande per il contributo al pagamento della Tari e della bolletta dell’acqua potabile. I tetti Isee sono rispettivamente 5mila e 7500 euro. L’ufficio preposto è l’Ufficio Assistenza.

A Chiavari il Comune interviene in aiuto delle fasce deboli per il pagamento della Tari e dell’acqua. Il contributo per la Tari, valevole per la bolletta 2016 relativa all’abitazione di residenza, è rivolto a tutti residenti nel Comune titolari di attestazione ISEE ordinario rilasciato dall’INPS nell’anno 2016 (redditi 2014) inferiore o uguale a 5.000,00 €, comprensivo dei compensi e/o contributi erogati dal Comune di Chiavari. Il contributo per la bolletta dell’acqua (bolletta riferita all’anno 2015 e all’abitazione di residenza) è rivolto a tutti residenti nel Comune di Chiavari titolari di attestazione ISEE ordinario rilasciato dall’INPS nell’anno 2016 (redditi 2014) inferiore o uguale a 7.500,00 €, comprensivo dei compensi e/o contributi erogati dal Comune di Chiavari. Il Comune ha stanziato per il contributo IREN per l’anno 2015 30.344 euro e l’importo per ogni utente sarà differenziato in base al numero delle domande ed a seconda del numero di componenti della famiglia anagrafica. Per la richiesta occorre presentare  l’Isee, le fotocopie delle ricevute del pagamento dell’utenza acqua potabile anno 2015 o della cartella TARI anno 2016 e un documento identità personale in corso di validità. Le domande possono essere presentate da domani 15 settembre al 31 ottobre all’Ufficio Assistenza, in via privata N.S. Dell’Orto 2, nei giorni di lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e il mercoledì dalle ore 15,00 alle ore 17,00. La modulistica è scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Chiavari. Per quanto riguarda gli utenti assistiti nel 2015, per la bolletta dell’acqua sono stati aiutati 206 cittadini, di cui 61 anziani e 97 famiglie per un importo pari a quello attualmente stanziato, mentre per la Tari hanno ricevuto un contributo sempre 61 anziani e 111 famiglie per un ammontare totale di circa 32.448 euro.