Chiavari, alimentaristi sul sentiero di guerra

Chiamato in causa anche Giampaolo Roggero
Chiamato in causa anche Giampaolo Roggero

Motivo del contendere l’apertura di un nuovo supermercato in Via delle Vecchie Mura e la convenzione per i posteggi, resa possibile dalla giunta comunale. Nel mirino anche il presidente Ascom.

Scendono sul sentiero di guerrai Commercianti Alimentaristi Chiavaresi. Lo fanno per opporsi all’apertura di un nuovo supermercato in Via delle Vecchie Mura e dopo che la giunta comunale ha approvato una delibera che prevede per la titolare del supermercato in questione la possibilità di stipulare una convenzione con Apcoa per l’utilizzo di 38 parcheggi pubblici a pagamento. “Con questa delibera la giunta è intervenuta a gamba tesa a favore di un soggetto privato – commentano gli alimentaristi – creando un precedente preoccupante”. La disponibilità dei parcheggi è condizione necessaria perché possa iniziare l’attività commerciale. Ma gli alimentaristi, con 42 firme in calce, non si rivolgono solo all’amministrazione comunale: hanno infatti scritto anche una lettera al presidente di Ascom Giampolo Roggero, per chiedere se fosse a conoscenza di quanto accaduto e di farsi portavoce delle loro rimostranze. Gli alimentaristi ringraziano infine i politici di opposizione Alessandra Stagnaro, Emilio Cervini e Silvia Garibaldi per essere intervenuti in merito al problema.