Centro per l’Impiego di Chiavari, il sindacato aspetta risposte

Andrea Sanguineti illustra la situazione del Centro per l’Impiego

La Cisl ribadisce che occorre trovare subito una soluzione alternativa.

In attesa di sapere se gli uffici del centro per l’impiego di viale Millo a Chiavari potranno trasferirsi nella sede del nuovo ex palazzo di giustizia di Chiavari, il 5 settembre dovrebbe riunirsi la commissione, la Cisl vuole fare nuovamente presente che una soluzione alternativa agli attuali spazi deve essere comunque trovata al più presto. “Gli spazi in oggetto che costituivano, ai tempi della firma del contratto di locazione (2003), una soluzione provvisoria in attesa di individuare una sede idonea per il Centro per l’impiego come più volte richiesto anche dal sindacato, sono, situati in un fondo di condominio al piano strada, con le tutte le caratteristiche del garage riadattato ad uso ufficio, caratterizzato da forte presenza di umidità e polvere, scarsa illuminazione e nessun isolamento termico/acustico” ricorda il responsabile territoriale della Cisl Andrea Sanguineti. Inoltre nelle due stanze sono presenti 8 punti rete molto vicini l’uno all’altro che non garantiscono la privacy necessaria all’espletamento dei colloqui individuali di orientamento al pubblico e “creano alti livelli di inquinamento acustico”.