Caso Mignone, il Pd replica a Levaggi: “Chiarire le scelte condivise con Lavagna”

Palazzo Bianco, sede del municipio di Chiavari
Palazzo Bianco, sede del municipio di Chiavari

Dopo l’annuncio di querela nei suoi confronti da parte del sindaco, la consigliera comunale del Pd spiega la porpria posizione: “L’amministrazione di Chiavari ha rivendicato condivisione con quella di Lavagna che è indagata”.

Il caso – Mignone. Dopo l’annuncio di una azione legale da parte del sindaco, Roberto Levaggi, la consigliera comunale del Pd, Alessandra Stagnaro, e il segretario del circolo di Chiavari, Mauro Ferretti, replicano: “Riteniamo doveroso esprimere il nostro stupore per la scelta operata dal sindaco Levaggi di rispondere ad una richiesta di confronto pubblico con la minaccia dell’avvio di una azione legale. Il ragionamento che abbiamo prospettato è il seguente: l’amministrazione di Chiavari ha rivendicato uno stretto rapporto di collaborazione con quella lavagnese; a carico di quest’ultima è in corso un’indagine centrata sui rapporti intrattenuti dal suo vertice con presunti malavitosi. Esiste, quindi la necessità di verificare le scelte che l’amministrazione di Chiavari ha condiviso con quella di Lavagna”.