Casarza, l’opposizione fa il bilancio

Uno scorcio di Casarza e del Petronio

“A due anni e mezzo dall’insediamento, diciamo che l’amministrazione Muzio ha fallito, perché non ha ancora realizzato le opere promesse in campagna elettorale e non ha abbassato le tasse”.

A Casarza Ligure, la fine del 2011 è stata segnata dalla lettera inviata alle famiglie dal gruppo “Insieme per Casarza”, all’opposizione della giunta Muzio. A metà del mandato di quest’ultima, infatti, la minoranza esprime il proprio giudizio, “fortemente critico”, sull’operato dell’amministrazione. L’Amministrazione ha realizzato solo il 14% degli investimenti promessi nel Bilancio di previsione del 2010 – si legge nella lettera – e le opere da realizzare sono ancora tutte quelle che erano state promesse in campagna elettorale. La giunta ha fallito, poi, perché ha promesso meno tasse e le ha mantenute invariate, ha criticato le indennità di chi c’era prima e, una volta in maggioranza, ne ha aumentato la spesa complessiva di oltre 25’000 € all’anno”.