Casarza, arriva la seconda farmacia

Farmacia possibile su entrambe le sponde del Petronio

Nessun vincolo di zona dalla giunta, a parte l’obligatoria distanza da quella già esistente. In discussione anche l’unificazione della polizia municipale con Moneglia, Castiglione e Varese.

Si riunisce questa sera il consiglio comunale di Casarza Ligure, che discuterà dell’apertura di una seconda farmacia, resa necessaria dalle disposizioni sulle liberalizzazioni, che ne prevedono una ogni 3.300 abitanti: la cittadina della Val Petronio ne conta, almeno al dato di fine 2010, 6.684. La giunta comunale ha già trasmesso ad Asl e Regione le proprie indicazioni sulla collocazione che potrà avere l’esercizio, senza però mettere limiti, a parte quelli di legge che prevedono la distanza di 200 metri dalla già esistente farmacia di via Annuti. All’ordine del giorno del consiglio di questa sera, comunque, figurano anche comunicazioni del sindaco, Claudio Muzio, ed il voto sulla gestione associata della funzione di polizia locale, da condividere, tramite convenzione, con i Comuni di Moneglia Castiglione e Varese Ligure.