Caccia, bocciata la proposta di proroga per il mese di febbraio

Non ci sarà la proroga per la stagione venatoria

Era stata avanzata in Consiglio Regionale da Francesco Bruzzone della Lega Nordo. L’assessore Raffaella Paita ha però risposto che serve una legge regionale nuova per concedere la proroga.

Non si potrà cacciare fino a febbraio in Liguria. Una richiesta in questo senso è stata avanzata in Consiglio Regionale dal consigliere della Lega Nord Francesco Bruzzone, il quale ha ricordato una recente novità normativa che consentirebbe alle Regioni di prolungare la stagione venatoria appunto fino a febbraio. “Opportunità già raccolta dal Lazio”, ha detto Bruzzone a titolo di esempio. Per la giunta regionale ha risposto l’assessore Raffaella Paita, sostenendo che il calendario venatorio oggi in vigore è stato approvato quando non era ancora possibile fare questa proroga. “Secondo la Comunità Europea – ha detto l’assessore – è possibile prolungare fino a febbraio per alcune specie, ma è necessaria una legge regionale, dopo il parere vincolante dell’Ispra”. Risposta che non ha soddisfatto Bruzzone, secondo il quale “è falso che serva una legge per prorogare la caccia. La maggior parte delle Regioni stabilisce il calendario con un atto amministrativo”.