Boschi, il Wwf: “Fermare lo sfruttamento”

La foresta dello Zatta

Oggi è la giornata delle oasi. L’associazione ambientalista chiede alla Regione di contenere l’utilizzo del legno: “Le foreste sono troppo giovani”.

Ricorre oggi la giornata delle oasi Wwf e l’associazione ambientalista, in Liguria, prende posizione nei confronti della Regione per chiedere una migliroe gestione dei boschi di cui la Liguria è ricca. Il Wwf esprime forte preoccupazione per l’utilizzo del legno cippato per la produzione di energia: “Uno sfruttamento più intenso dei boschi – dice Marco Piombo, presidente del Wwf Liguria – richierebbe di vanificare il saldo positivo di accumuklo di biomassa e quindi di CO2 degli ultimi decenni”. Quanto al prelievo in generale di legno “In Italia, per il passato sovra sfruttamento, abbiamo boschi strutturalmente troppo giovani”.