Bimbi di Chernobyl e del Saharawi, appello per l’accoglienza

L’associazione Baia delle Favole di Sestri Levante cerca famiglie disponibili ad ospitare i minori ucraini e del Saharawi che arriveranno nel Tigullio nel mese di agosto. C’è tempo per aderire fino al 16.

“La Baia delle Favole  –  Onlus” si prepara ad accogliere anche per l’estate 2012 i bambini di Chernobyl e del Saharawi, che nel mese di agosto saranno accolti nel Tigullio e nelle zone limitrofe nelle famiglie che daranno ora la propria disponibilità. “Per poter realizzare il nostro progetto è indispensabile l’aiuto delle famiglie che accolgano i bambini ed il sostegno economico di Enti, pubblici e privati, delle associazioni e dei cittadini – spiega il presidente dell’associazione Bruno Canepa – per questo lanciamo un appello alle famiglie del comprensorio del Tigullio e zone limitrofe per ospitare i minori”. Oltre al rapporto umano e socio-culturale che si instaura tra le famiglie ospitanti e i loro piccoli ospiti, la permanenza ha una  importante valenza di tipo sanitario: “I bimbi hanno l’occasione di vivere in un ambiente salubre che aumenta le difese immunitarie del loro organismo, riducendo, per quelli ucraini, il rischio delle malattie legate alla radioattività” ricorda Canepa.  Per informazioni si possono contattare Bruno Canepa o Lorenzo Tassano al 347/4184376  o al 335/1254424, oppure scrivere a baiadellefavole@gmail.com  entro il 16 marzo.