Bilancio di Chiavari: tanti gli investimenti, con l’incognita Fara

Il sindaco di Chiavari Vittorio Agostino

Il documento contabile pareggia a 60 milioni, quasi 44 milioni gli investimenti previsti per il 2011. Molti lavori sono però finanziati con i 17 milioni derivanti dalla vendita della Colonia Fara.

Pareggia a 60 milioni di euro il bilancio preventivo 2011 del Comune di Chiavari. Invariate imposte e tariffe, come sottolinea con orgoglio il sindaco Vittorio Agostino. Gli investimenti previsti in lavori pubblici ammontano ad oltre 44 milioni, di cui poco meno di 20 milioni in conto competenza, quasi 16 milioni in conto residui, un milione dall’avanzo di amministrazione e 8 milioni per il project financing dell’ampliamento del porto. Sui lavori previsti grava però l’incognita relativa all’incasso dei 17 milioni previsti dalla vendita della Colonia Fara, somma che finanzia molti interventi. La spesa prevista per il sociale è invece di 6,6 milioni di euro. Aumentano del 20% le spese del settore turismo. In questo campo il Comune spenderà nel 2011 740.000 euro e l’auspicio è quello di organizzare eventi che possano aiutare il commercio. In fase di ultimazione i lavori relativi all’Istituto Assarotti, al palazzo di giustizia, alle case comunali in Circonvallazione e all’auditorium San Francesco.