Biglietteria automatica guasta, sale senza biglietto: 100 euro di multa

La vicenda, che riguarda una donna salita ieri a Lavagna su un treno diretto a Sestri Ponente, è stata portata alla luce dal Coordinamento dei Pendolari Liguri.Rischia di diventare una gita molto costosa quella intrapresa ieri da una donna salita in treno alla stazione di Lavagna insieme alla figlia e diretta a Sestri Ponente. Dato che la biglietteria automatica non funzionava, la donna al momento di salire sul treno ha cercato con lo sguardo il controllore, ma non l’ha visto. Si è quindi seduta e un po’ di tempo dopo il controllore è passato: informato della situazione non ha voluto sentire ragioni ed ha fatto una multa di cento euro alla viaggiatrice, più il costo del biglietto. La donna si è rifiutata di firmare il verbale e per tutta risposta il controllore le ha detto che così facendo le sarebbe arrivata la multa raddoppiata. Il racconto della vicenda arriva dal Coordinamento dei Pendolari Liguri. “Bastava che, accertata l’impossibilità di fare il biglietto a Lavagna – commenta amareggiata la portavoce Sonia Zarino – il controllore lo staccasse in treno, senza sovrapprezzi, dato che già troppi sono i disservizi che gli utenti subiscono”.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it