Barista arrestata per spaccio a Chiavari

I Carabinieri di Chiavari
I Carabinieri di Chiavari

Il fiuto del cane Joy permette ai carabinieri di individuare 31 grammi di hashish e 4 di cocaina, già suddivisi in dosi. Perquisizione nell’appartamento della giovane in via Entella.

Una trentenne di origine marocchina e di professione barista è stata arrestata a Chiavari, ieri mattina, con l’accusa di “detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti”. Ad incastrarla sono state le perquisizioni, personale e domiciliare, condotte dai carabinieri della compagnia cittadina, insieme al nucleo cinofilo di Villanova d’Albenga, scattate al termine della attività investigativa su un giro di spaccio in zona e portate a termine con l’utilizzo dell’infallibile fiuto del cane “Joy”. Complessivamente, la giovane è stata trovata in possesso di 31 grammi di hashish e 4 di cocaina, già suddivisi in dosi. Nell’appartamento di via Entella, dove la ragazza vive, li aveva nascosti in parte in un cassetto della camera da letto, in parte dietro al divano.