Banconote false, due arresti a Santa Margherita

Indagine dei carabinieri

In manette due genovesi: avevano in tasca 600 euro buoni, frutto della spendita delle banconote false, di cui conservavano ancora nove pezzi da 50 euro. Si indaga per ricostruirne i movimenti.

E’ allarme banconote false, nel Tigullio Occidentale. Ieri, infatti, i carabinieri hanno arrestato a Santa Margherita, all’interno della Coop di corso Matteotti, due persone: una barista genovese di 34 anni ed il compagno di dieci anni più giovane. I due avevano destato il sospetto di altri clienti del supermercato, mentre contavano banconote e confabulavano. Addosso, i militari hanno trovato loro nove banconote false da 50 euro, abilmente contraffatte, e 600 euro in soldi buoni: questi ultimi, dovrebbero essere il resto ottenuto con la spendita delle banconote false. Sono stati ricostruiti quattro acquisti di questo tipo, tra Rapallo e Santa Margherita. E’ verosimile, però, che ne avessero effettuati altri in altri negozi, senza che i titolari se ne siano già accorti.