Bambina trattata come una schiava, rinviata a giudizio anche la madre

Una brutta storia all'ombra del castello

Il primo ad essere rinviato a giudizio era stato il padre, un 38enne albanese; ora identica sorte è toccata alla madre, 38enne ecuadoriana. La prima udienza il prossimo 19 novembre.

E’ stata rinviata a giudizio la donna ecuadoriana di 38 anni accusata, insieme al marito, un albanese della stessa età, di sequestro di persona e schiavitù nei confronti della figlia 12enne. Il caso, lo ricorderete, era accaduto a Rapallo. Questa mattina a Genova si è tenuta l’udienza preliminare ed il Gup Nadia Magrini ha deciso per il rinvio a giudizio. La prima udienza si terrà il 19 novembre. Il processo a carico dei due coniugi è stato accorpato: in un primo tempo si era deciso che l’uomo andasse a processo il 13 marzo del prossimo anno, invece anche per l’albanese la prima udienza sarà quella del 19 novembre.