Avvisi di pagamento Tari in ritardo, Recco attiva un servizio per i duplicati degli F24

piscina
Al primo piano del palazzo comunale

Già oltre 500 i duplicati consegnati o inviati dal Comune, che apre un servizio ad hoc per i duplicati del modello F24 allo sportello Tari. Nessuna sanzione per il pagamento ritardato, mentre una contestazione formale è stata inviata al gestore del servizio per ritardi e mancato recapito.

Il Comune di Recco attiva un servizio per permettere ai cittadini di stampare un duplicato dei modelli di pagamento F24 della tassa sui rifiuti 2017. La misura è stata intrapresa a causa di segnalazioni relative a ritardi o mancato recapito da parte di Poste Italiane degli avvisi. Il servizio è attivo presso lo sportello Tari, al primo piano del palazzo comunale, nei consueti orari di apertura al pubblico (lunedì ore 9 – 12; martedì ore 15 – 17; venerdì ore 8 – 12); il duplicato può inoltre essere inviato anche a un indirizzo personale di posta elettronica. Sono già oltre 500 i duplicati consegnati o inviati ad oggi dall’ufficio ad altrettanti cittadini: il Comune li rassicura però che la tassa può essere pagata anche successivamente alla scadenza della prima rata del 16/06/2017, purché il pagamento avvenga nei 15 giorni successivi al ricevimento dell’avviso originario o alla consegna del duplicato; il Comune non applicherà alcuna sanzione o mora per il ritardato pagamento. Intanto, al fine di chiarire la responsabilità dei disservizi riscontrati, è già stata inviata una contestazione formale alla ditta aggiudicataria del servizio, alla quale potranno seguire eventuali ulteriori azioni a tutela degli interessi dell’amministrazione e dei contribuenti.