Aumenta del 20% la Tari a Cogorno

Enrica Sommariva, sindaco di Cogorno
Enrica Sommariva, sindaco di Cogorno

Ma secondo il sindaco Enrica Sommariva, che chiede un “patto con i cittadini”, gli aumenti potevano arrivare anche al 40%. L’anno prossimo partirà un progetto per incrementare la differenziata.

Aumentano del 20% le tariffe della Tari a Cogorno. Il provvedimento è stato votato ieri sera dal consiglio comunale. Ma secondo l’amministrazione comunale poteva andare ben peggio. “Se avessimo dovuto coprire interamente le spese stimate per quest’anno, avremmo dovuto aumentare molto di più – sostiene il sindaco Enrica Sommariva – Per le utenze domestiche l’aumento poteva aggirarsi sul 40%. Chiediamo un patto con i cittadini perché si impegnino a fare più differenziata”. Il sindaco spiega che nel 2014 Cogorno ha patito l’alluvione e l’arrivo di molti rifiuti da fuori confine, dopo l’introduzione del porta a porta a Chiavari e Lavagna. “Da gennaio 2016 intendiamo introdurre un sistema che ci porti al 65% di differenziata – anticipa l’assessore a bilancio e nettezza urbana Sergio Segalerba – Abbiamo commissionato uno studio per poi scegliere tra porta a porta, cassonetti di prossimità o un sistema misto”.