Attività in più per gli alunni in difficoltà: fondi alle scuole del Levante

Attività all’istituto comprensivo Rapallo

L’istituto comprensivo Rapallo addirittura al primo posto tra le scuole liguri nella classifica stilata dal ministero e porta a casa contributi per 45mila euro. Altre nove scuole del Levante possono organizzare moduli extradidattici.

Sono numerose le scuole del Levante ligure che accedono ai fondi PON FSE del Ministero dell’Istruzione per progetti di inclusione sociale e lotta al disagio giovanile e alla dispersione scolastica, con moduli extradidattici che saranno organizzati, il prossimo anno scolastico, al pomeriggio o in estate. L’istituto comprensivo Rapallo, addirittura, è al primo posto nella graduatoria delle 67 scuole liguri prescelte e accede ad un contributo di 45mila euro. “Il progetto – commenta il dirigente scolastico, Giacomo Daneri – è stato costruito immaginando un aumento e miglioramento di una serie di attività che l’Istituto svolge da anni per contrastare la dispersione scolastica. Viviamo quindi il successo come un riconoscimento della bontà del lavoro fin qui attuato”. Le altre scuole del territorio che ricevono contributi, in ordine di classifica, sono gli istituti comprensivi Chiavari 2, Sestri Levante, Avegno-Camogli-Recco-Uscio, l’alberghiero Marco Polo, i comprensivi di Lavagna e di Cogorno, l’istituto De Ambrosis Natta, il liceo Marconi Delpino ed il comprensivo di Cicagna.