Attivi gli avvocati degli alimentaristi chiavaresi

Il punto vendita "casus belli" tra commercianti
Il punto vendita “casus belli” tra commercianti

Lo studio Masetti incaricato dal Cac contatta Regione e Provincia sul caso del supermercato in via delle Vecchie Mura. Il direttivo del gruppo, intanto, torna ad attaccare l’Ascom di Chiavari.

 

Riparte la battaglia del gruppo dei commercianti alimentaristi di Chiavari contro l’apertura di un nuovo supermercato in via delle Vecchie Mura, supportata dalla delibera che assegna alla struttura parcheggi in convenzione. Ieri sera, il direttivo del gruppo si è riunito alla presenza dei legali dello studio Masetti, incaricati di rappresentare gli alimentaristi. Questi ultimi, dovranno, adesso, prendere contatto con Provincia e Regione. “Siamo venuti a conoscenza del fatto che la Provincia, il 10 aprile, ha inviato al Comune di Chiavari una lettera in cui chiede delucidazioni – dice il portavoce del gruppo, Gianluca Ratto -. Perciò la definizione della pratica e la sua conclusione è ancora in alto mare”. Ancora una volta, un attacco durissimo all’Ascom di Chiavari, che, dice Ratto, non ha spiegato se ritenga giusto o sbagliato aprire il nuovo supermercato: “Se Ascom Chiavari non riesce a tutelare i propri commercianti del settore alimentare, abdichi a favore di Ascom Genova che è la casa madre”.