Atp, per Marco De Ferrari (M5S) “incombe lo spettro delle privatizzazioni”

Il M5S interviene sulla crisi di Atp
Il M5S interviene sulla crisi di Atp

Il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle attacca quello che definisce “partito unico” ed in particolare il sindaco della Città Metropolitana Marco Doria: “Servono 2,3 milioni di euro per risollevare l’azienda”.

“Il partito unico affonda il trasporto pubblico. E incombe lo spettro delle privatizzazioni”. Lo afferma Marco De Ferrari, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, in relazione alla crisi di Atp. Secondo il consigliere, il sindaco della Città Metropolitana Marco Doria “ha fatto ogni sforzo possibile per tagliare i finanziamenti e aprire la strada alle dannosissime privatizzazioni”. De Ferrari sostiene che servono 1,4 milioni di euro per non far precipitare ulteriormente la situazione e 900 mila euro in più per risollevarla. Il consigliere bolla poi la bozza del nuovo piano industriale come “da brividi”. “Noi chiediamo insistentemente concrete azioni politiche e finanziarie a garanzia di un trasporto realmente pubblico e di servizio sociale – afferma De Ferrari – Il partito unico invece si muove in direzione ostinata e contraria. Questo immobilismo sta trascinando sempre più nel baratro Atp e a pagarne il conto sono utenti e lavoratori”.