Atp, la svolta di Chiavari: “Quote aumentate sino al 25%”

Nuova seduta già convocata per lunedì
Nuova seduta già convocata per lunedì

Impegno unanime dei consiglieri comunali di fronte ai lavoratori: “Ma vogliamo un serio piano industriale”. Questa sera torna a riunirsi la commissione di Preli. Rinvio sulle riprese tv.

Alla fine, è arrivato un voto all’unanimità, nel consiglio comunale di Chiavari, sull’ennesima mozione che vuole essere a favore dei lavoratori Atp, massicciamente presenti, ieri sera, fuori dall’aula di Palazzo Bianco. “Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione all’unanimità di un ordine del giorno che sicuramente dà una scossa e smuove la situazione di stallo in cui versa la vicenda ATP”, dicono i sei di opposizione, che avevano presentato un testo per impegnare il Comune a raddoppiare il proprio contributo ad Atp, perché ai lavoratori fosse restituito il contratto integrativo. Alla fine, lavorando sull’ordine del giorno che, invece, presentava la maggioranza, si è arrivati al testo che impegna il Comune ad aumentare le proprie quote “sino al 25%, secondo il fabbisogno” oltre che a pretendere il piano industriale dell’azienda e l’accordo di programma “entro il 7 aprile con contestuale rimozione delle cariche dirigenziali di Atp”. Nel seguito della seduta, è stata rinviata in commissione la mozione delle minoranze che chiedeva la ripresa video del consiglio comunale. Stasera, alle 19, torna a riunirsi la commissione seconda, per esaminare il progetto dell’ex cantiere navale di Preli, previsto nuovamente in consiglio lunedì sera, con convocazione alle 21.