Atp, anche Sestri Levante si impega all’aumento “sino al 25%” delle quote

L'atteggiamento dei Comuni è decisivo
L’atteggiamento dei Comuni è decisivo

Ieri sera, in consiglio comunale, passa all’unanimità un ordine del giorno simile a quello che si era presentato a Chiavari. Si chiede a Sivori di venire a presentare il piano industriale in consiglio.

Il consiglio comunale di Sestri Levante, presenti numerosi lavoratori di Atp, ieri sera, ha seguito la strada già intrapresa, nella precedente assemblea, da quello di Chiavari. Sono state presentate, infatti, due mozioni, una della maggioranza, l’altra di Marco Conti e Albino Armanino, e alla fine si è votato, all’unanimità, un testo che impegna il sindaco a “rivedere sino al 25% in più la propria quota nell’accordo di programma”, il tutto a vantaggio dei lavoratori che hanno subito il taglio degli stipendi. Al contempo, Sestri Levante, Comune azionista, richiede “con sollecitudine” il piano industriale. “Abbiamo preteso e ottenuto – aggiungono Conti e Armanino – che il presidente Enzo Sivori venga in consiglio comunale a presentare il nuovo piano industriale e successivamente si provveda, di concerto con gli enti azionisti, al rinnovo di tutta la dirigenza”.