Asilo di Zoagli, la Cisl chiede un nuovo incontro

L’asilo Merello di Zoagli

Il segretario territoriale Sanguineti vuole parlare ancora con il sindaco e la presidente del cda.

Anche l’asilo Merello di Zoagli è nell’agenda della Cisl, che rappresenta otto degli ex dipendenti della fondazione che lo gestisce. Stante le difficoltà economiche della fondazione stessa, attualmente oggetto di pignoramenti sia dei mobili che dell’immobile, il segretario territoriale Andrea Sanguineti ha chiesto un incontro a tre con il sindaco Franco Rocca e la presidente del cda ridotto a due soli membri, Giuliana Coli. Sanguineti sottolinea che “non solo l’asilo chiude ma un immobile di grande pregio va all’asta”. Il cda è bloccato dalla mancanza di tre elementi e il sindacalista sottolinea: “L’amministrazione comunale non surroga i membri dimissionari e malgrado il palese contrasto non ci risulta abbia chiesto le dimissioni della presidente”.