Arrestato tedesco condannato per omicidio in Polonia

Sono stati gli agenti del commissariato di polizia di Rapallo, chiamati dalla locale polizia municipale, a stringere le manette ai polsi dell’uomo, dopo un controllo delle impronte digitali.Gli agenti del commissariato di polizia di Rapallo hanno arrestato a Santa Margherita Ligure un 50enne di origine tedesca, condannato in Polonia ad otto anni di carcere per omicidio. All’uomo, in compagnia di un altro senza tetto, la polizia municipale di Santa Margherita ha chiesto i documenti, ricevendo in risposta un rifiuto. Così è stato chiesto l’intervento della polizia. Gli agenti, tramite l’esame delle impronte digitali, sono risaliti alla sua identità. Nel 1990, in Polonia, aveva causato lesioni gravissime ad un uomo, che poi era morto per soffocamento. Condannato ad otto anni di carcere, dopo aver scontato una parte della pena, si era dato alla macchia. Dal 1996 il tedesco aveva deciso di stabilirsi in Italia e più volte era incappato nei controlli delle forze dell’ordine, sempre facendola franca. Il mandato di cattura internazionale nei suoi confronti è stato infatti emesso solo nel marzo dello scorso anno. Il soggiorno nel Tigullio è stato così fatale al tedesco, ai cui polsi sono scattate le manette.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it