Arrestato a Genova Emanuele Ravanetti, il rapinatore chiavarese

Lo scooter sul quale il rapinatore si muoveva

Emanuele Ravanetti, 38 anni, aveva vissuto a Sestri Levante ed era in contatto con persone ritenute membri della ciminalità organizzata locale. Dopo una serie di rapine, è stato fermato in sella ad uno scooter rubato.

E’ Emanuele Ravanetti, 38 anni, nato a Chiavari e vissuto a Sestri Levante, l’uomo arrestato dalla polizia, a Genova, nella giornata di ieri, accusato di aver compiuto quattro rapine, di recente, nel capoluogo, tra cui quella del 10 agosto al supermercatori Carrefour di via XII ottobre e quella del 16 alla banca Carige di via Brulando, dove, con le casse chiuse, se ne era andato con il solo portafogli del dipendente presente. Secondo quanto emerge dai giornali di oggi, l’uomo era in contatto con Francesco Rodà, oggi in carcere nell’ambito dell’indagine “Conti di Lavagna”, accusato di essere un esponente locale di criminalità organizzata. A fine luglio erano state arrestate altre persone solite delinquere con Ravanetti, che si era dato alla fuga ma era stato identificato, anche grazie ad un vistoso tatuaggio sul lato sinistro del collo. Ieri, la polizia lo ha individuato in sella allo scooter rubato sul quale viaggiava, in piazza Manin, per fermarlo definitivamente, dopo un breve pedinamento, in piazza Dinegro.

Il materiale sequestrato dalla polizia all’uomo