Approvato in consiglio regionale il nuovo calendario venatorio

Il voto ieri in consiglio regionale
Il voto ieri in consiglio regionale

Il documento presenta alcune novità ed è stato votato anche da buona parte dell’opposizione. Si temono però ricorsi e si valuta la possibilità in futuro di presentare un disegno di legge in materia.

Il consiglio regionale ha approvato ieri il calendario venatorio per la stagione 2014-2015. Il nuovo calendario introduce alcune novità. In particolare, l’estensione del divieto dell’uso di munizioni contenenti il piombo in tutte le zone umide della regione e la limitazione delle due giornate aggiuntive di caccia da appostamento alla migratoria, nel periodo dal 1° ottobre al 30 novembre, a cinque specie migratrici, anziché come nel passato, a tutte le specie migratrici cacciabili. Il piano ha ricevuto ventuno voti favorevoli, mentre si sono astenuti tre consiglieri della Lega Nord. Commenta Francesco Bruzzone, capogruppo della Lega: “Condividiamo i contenuti, ma era da approvare con legge per evitare ricorsi”. Rimarcano invece Marco Melgrati e Marco Scajola di Forza Italia: “Senza la nostra presenza in aula il provvedimento non sarebbe mai passato per le assenze di tanti consiglieri del centro sinistra che ancora una volta avrebbero fatto mancare il numero legale”. All’unanimità è stato approvato anche un ordine del giorno che impegna la giunta a valutare, in caso di ricorsi, l’opportunità di presentare un disegno di legge finalizzato a emanare le regole con le quali esercitare la caccia per la prossima stagione.