Approvata dal consiglio regionale la legge sulle sale da gioco

Il consigliere regionale Armando Ezio Capurro

L’assemblea ha votato all’unanimità la proposta di legge di Armando Ezio Capurro. Unanimità anche per una proposta di legge alle Camere sulle macchinette nei locali pubblici. Soddisfatto anche il Pdl.

Il consiglio regionale ha approvato all’unanimità la proposta di legge presentata dal consigliere Armando Ezio Capurro relativa alla disciplina delle sale da gioco. “Finalmente poniamo un freno – commenta Capurro – ad una piaga sociale che preoccupa molte famiglie e parecchi amministratori locali”. La legge stabilisce che l’esercizio delle sale da gioco è soggetto all’autorizzazione del sindaco compente. All’unanimità il consiglio regionale ha approvato anche la proposta di legge alle Camere, presentata sempre da Capurro, in merito all’illiceità dell’installazione e dell’utilizzo dei sistemi di gioco d’azzardo elettronico nei locali pubblici”. Soddisfazione è stata espressa anche dai consiglieri del Pdl Roberto Bagnasco e Gino Garibaldi, che hanno ricordato le molte sollecitazioni in questo senso ricevute da molti sindaci del territorio ed in particolare dall’amministrazione comunale di Casarza Ligure. Marco Limoncini dell’Udc, infine, parla di “un provvedimento importante, che ha la finalità di dare una pronta risposta alla dilagante apertura di questi locali che, voluti dal Governo Nazionale per fare cassa, stanno rovinando intere famiglie”.