Andrea Catellani dà l’addio al calcio

Andrea Catellani
Andrea Catellani

L’attaccante della Virtus Entella lascia il calcio giocato all’età di 29 anni a causa di una rara forma di aritmia. Potrà comunque condurre una vita normale. Per lui la società ha pronto un ruolo da osservatore.

Andrea Catellani lascia il calcio giocato. L’attaccante della Virtus Entella, arrivato a Chiavari nel corso dell’ultimo mercato invernale, deve appendere le scarpe al chiodo a causa di una rara forma di aritmia scoperta in occasione dei controlli medici di rito precedenti il ritiro estivo. I successivi accertamenti hanno purtroppo confermato la diagnosi. Nulla di pericoloso per la sua vita quotidiana: Catellani potrà avere una vita normale, ma non potrà più giocare a pallone. La diagnosi, fra l’altro, è irreversibile. Catellani è nato a Reggio Emilia ed ha 29 anni. In carriera ha indossato anche le maglie di Reggiana, Modena, Sassuolo, Catania, Spezia e Carpi. E’ stato lo stesso giocatore a dare l’annuncio del ritiro questa mattina: sereno, si è detto ovviamente dispiaciuto di non poter più fare il calciatore, ma anche sollevato per la prospettiva di una vita normale. Ha ringraziato moglie, famiglia e società per il supporto ricevuto in queste settimane. Una lettera di vicinanza gli è stata indirizzata dal presidente Antonio Gozzi. Catellani andrà a vivere a Lerici, ma resterà nell’organigramma della Virtus Entella: per lui è pronto un ruolo nel settore scouting.

Nel radiogiornale delle 16.30 l’intervista al giocatore.

Andrea Catellani