Andrea Carannante (Pcl): “Stop alla parata del 2 giugno, i soldi all’Emilia”

Andrea Carannante, già candidato sindaco

L’esponente comunista, alla luce delle nuove scosse di terremoto che hanno colpito l’Emilia, invita i cittadini del Tigullio a scrivere al Quirinale per chiedere l’annullamento della parata militare.

Dopo le nuove scosse di terremoto di oggi, avvertite nel nostro comprensorio e che così duramente hanno colpito l’Emilia Romagna, Andrea Carannante del Partito Comunista dei Lavoratori chiede che il Tigullio dia un segnale forte ed invita i cittadini a scrivere al Quirinale per chiedere l’annullamento della parata militare del 2 giugno, affinché i soldi così risparmiati possano essere destinate alle popolazioni colpite dal terremoto dell’Emilia.