Ancora incertezze sul Teatro Sociale di Camogli

Burlando sollecita i fondi Fas. Approvata all’unanimità una mozione in consiglio provinciale, dove si è parlato anche della strada della Val Graveglia.

Si è svolto ieri sera il vertice tra Regione, Provincia, Fondazione Carige e Fondazione Teatro Sociale, che aveva per argomento proprio la situazione del teatro di Camogli, dove i lavori di restauro sono rimasti bloccati, con tanto di fuga della ditta incaricata, per il mancato pagamento delle ultime fatture. Alla base di tutto stanno i fondi cosiddetti Fas, che, dal Governo, non sono ancora arrivati alle Regioni, Liguria compresa, ma che erano stati messi a bilancio proprio per il lavoro a Camogli. Il presidente Burlando sarà oggi a Roma, e ha promesso di tornare a chiedere conto dei fondi. A parte questo, però, non si profilano nuove opportunità di finanziamento per l’opera. Intanto, con un voto favorevole all’unanimità, il consiglio provinciale ha approvato una mozione presentata dai consiglieri Ferrante, Giacomo Repetto e Pedroni del Pd, che impegna il presidente della Provincia a coinvolgere la Regione Liguria, la Fondazione Carige e i comuni di Camogli e Recco proprio nell’accelerazione della liquidazione da parte del governo dei fondi Fas.

 

In consiglio provinciale si è parlato anche della strada 26 della Val Graveglia. Sono “pronti a partire altri interventi per 200.000 euro, la gara è conclusa e devono essere consegnati i cantieri per consolidamenti della carreggiata e ripristino delle protezioni laterali”, ha detto l’assessore alla viaiblità, Piero Fossati, rispondendo ad una interpellanza del consigliere Giuseppe Nobile, che è anche vice sindaco di Ne, focalizzata, soprattutto, sui danni provocati dal maltempo di giugno, soprattutto a Frisolino e Piandifieno. “abbiamo completato quasi tutto – ha risposto Fossati – e ulteriori lavori per 200.000 euro devono essere consegnati, perché la gara d’appalto è stata fatta”. Secondo la stima dell’assessore, sulla provinciale 26, dal 2006 ad oggi, la Provincia ha speso quattro milioni di eruo. Nel frattempo, però, come ha evidenziato Nobile, nuovi danni, sebbene su viabilità comunale, si sono verificati con la pioggia di domenica scorsa.