Anche La Liguria sigla l’accordo per la promozione dell’olio extravergine

Da Provincia e Comuni sì all'accordo nazionale

Tra i 38 soci della Liguria la Provincia e i Comuni di Lavagna, Leivi, Moneglia, Ne e Sestri Levante. Il Protocollo prevede la diffusione della conoscenza dell’olio e dei suoi territori d’origine anche con l’ausilio di fondi comunitari.

Sono 38 i soci della Regione Liguria interessati dall’accordo siglato dai Presidenti dell’Associazione Nazionale Città dell’olio Enrico Lupi e di Unioncamere Ferruccio Dardanello per la promozione e la valorizzazione dei territori e della cultura dell’extra vergine di oliva; tra questi anche la Provincia di Genova e i Comuni di Lavagna, Leivi, Moneglia, Ne e Sestri Levante. Obiettivo dell’accordo è quello di diffondere attraverso momenti di approfondimento la conoscenza dell’olio extra vergine  e dei suoi territori di origine, condividere le esperienze già in atto e renderle sinergiche, progettare specifiche azioni e progettualità di formazione con l’ausilio dell’Organizzazione Assaggiatori Olio di Oliva da realizzare nei ristoranti e nelle imprese, nonché a beneficio dei consumatori” spiega l’Associazione Nazionale Città dell’olio.  Tra gli intenti del Protocollo, anche quello di promuovere iniziative dirette alla maggior tutela e conoscenza della qualità dell’olio, sviluppando in particolare il tema del “Turismo dell’Olio”, che coinvolge tutta la filiera olivicola dall’azienda produttrice al frantoio, ristoranti ed enti territoriali, anche attraverso la collaborazione già in atto con i Ministeri competenti e il ricorso a specifici Fondi Comunitari Europei.