Anche Gino Garibaldi (Pdl) critica la scelta dell’Udc a Rapallo

Gino Garibaldi, coord. provinciale Pdl

Il coordinatore provinciale del partito parla di “trasformismo” e “disponibilità a correre sotto tutte le bandiere”. Garibaldi di dice in particolare amareggiato per la scelta di campo di alcuni ex Pdl.

La decisione dell’Udc di appoggiare la candidatura di Giorgio Costa ovviamente sta facendo molto discutere. Commenta il coordinatore provinciale del Pdl Gino Garibaldi: “Anche a Rapallo come a Genova l’Udc ha confermato le sue capacità di trasformismo e di disponibilità a correre sotto tutte le bandiere”. Garibaldi si dice comunque sicuro che “l’elettorato saprà comprendere le vere ragioni di queste innaturali aggregazioni. Rimane l’amarezza – continua Garibaldi – per l’appoggio che ex iscritti al Pdl e in particolare amministratori eletti, come Salvatore Alongi, abbiano fatto una scelta che li allontanano dalle posizioni ideologiche che avevano con forza manifestato e per le quali avevano ottenuto il consenso dei cittadini”.