Ammortizzatori sociali in deroga, rinnovato l’accordo quadro

L'assessore regionale al lavoro Enrico Vesco
L’assessore regionale al lavoro Enrico Vesco

Il rinnovo dell’accordo permette la presentazione di nuove domande, ma resta la grande incognita legata ai finanziamenti. “Non abbiamo soldi sufficienti per coprire tutto l’anno passato”, protesta Vesco.

E’ stato rinnovato l’accordo quadro tra la Regione e le parti sociali e istituzionali sulla concessione degli ammortizzatori sociali in deroga, cassa integrazione e mobilità, fino al 30 giugno 2014. La nuova intesa riguarderà le domanda arrivate dal 1° aprile e fino al 30 giugno. Sarà l’Inps, come sempre, ad erogare il trattamento, solo ed esclusivamente entro i limiti dell’effettiva disponibilità finanziaria. “Questo accordo è importante – sottolinea l’assessore regionale al lavoro Enrico Vesco – ma vi è ancora l’incognita delle risorse per il 2014, in quanto noi stiamo ancora pagando il 2013 e non abbiamo ricevuto finanziamenti sufficienti per coprire tutto l’anno passato. Serve almeno un miliardo in più rispetto ai 400 milioni che sono stati ripartiti tra le regioni”.