Allerte e scuole chiuse: “Lezioni digitali per supplire”

Bagnasco con studenti rapallesi

L’idea lanciata dal sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco. La consigliera delegata all’Istruzione, Laura Mastrangelo: “Adesso studiamo la procedura con gli istituti comprensivi cittadini”.

Digitalizzare le lezioni, per permettere agli studenti di non perdere giorni di formazione, anche quando costretti a casa, senza correre alcun rischio. E’ la proposta lanciata, a Rapallo, dal sindaco, Carlo Bagnasco e dalla consigliera delegata alla Pubblica istruzione, Laura Mastrangelo, a fronte delle continue allerte meteo che, nel nome della sicurezza, mettono i sindaci nella condizione di chiudere le scuole. “L’idea – dice Bagnasco – è quella di creare una piattaforma digitale, che con le moderne tecnologie è  facilmente realizzabile ed è già in uso nelle più importanti università del mondo, che consenta ai docenti sia lezioni streaming che lezioni registrate in modo tale che la lezione possa essere seguita dagli studenti in tutta sicurezza, senza farli spostare durante le allerte”. La modalità dovrebbe essere accettata dal ministero e Rapallo diventare la prima città ad adottarla:  “La proposta di digitalizzazione delle lezioni sarà oggetto di un attento studio in sinergia tra  Comune, Istituti e dirigenti scolastici di Rapallo, principali attori nel processo di formazione degli studenti e indispensabili per la concretizzazione e organizzazione di questo progetto”, annuncia Mastrangelo.