Allerta senza problemi, nemmeno dal mare

porto
La diga di Santa Margherita danneggiata il 29 ottobre

A mezzanotte il declassamento da arancione a gialla. La mareggiata non fa più paura. Sopralluogo di Toti sui danni a Santa Margherita.

Si va verso la chiusura dell’allerta meteo, che anche nel Tigullio, da ieri sera, è passata da arancione a gialla, senza grosse problematiche e con pochissima pioggia davvero caduta. L’allarme per la possibile burrasca si è già ridimensionato in mattinata, fattore sicuramente importante, perché era prevista anche mareggiata con vento da nord est e timori erano legati alle aree già colpite il 29 ottobre ed oggi particolarmente sguarnite, in particolare la strada di Portofino ed i porti di Rapallo e Santa Margherita, dove in tarda mattinata, oggi, terrà un sopralluogo il presidente della Regione, Giovanni Toti, che poi, a Villa Durazzo, firmerà invece il protocollo di intesa per la progettazione esecutiva dello scolmatore dei torrenti San Siro e Magistrato. Ricordiamo che il porto Carlo Riva di Rapallo inizierà lunedì gli interventi di risistemazione della massicciata di scogli a protezione dalle onde.

L’Arpal conferma la chiusura alle 13 e sulla quantità di precipitazioni indica località del Levante come quelle dalla maggiore punta di pioggia: “Nelle ultime ore a Statale di Né 36.2 millimetri di pioggia in un’ora con un rovescio da 10 millimetri in 5 minuti e 19.4 in 15 minuti (43 dalla mezzanotte) mentre a Santo Stefano d’Aveto sono caduti 25 millimetri di pioggia in un’ora”.