Allerta per neve modificata. Primi fiocchi in Val d’Aveto. Attenzione anche ai comuni interni della zona C

Nella notte è arrivata la perturbazione atlantica che, con il suo carico di umidità, sta interagendo con l’aria fredda e così Arpal, a seguito delle ultime previsioni meteo, segnala alcune modifiche rispetto all’allerta giallo per neve diramata durante la giornata di ieri:

Arpal alla luce degli aggiornamenti previsionali, ha modificato e prolungato l’allerta giallo per neve. Dalle 18 di oggi interessa la zona E, quindi la Val d’Aveto, dove l’allerta resta in vigore fino alle 7 di domani. Inoltre dalla mezzanotte alle 7 di domani, l’allerta per neve comprende anche i comuni interni della zona C, quella del Tigullio, nelle vallate della parte più a Levante della provincia di Genova. Nella notte è arrivata la perturbazione atlantica che, con il suo carico di umidità, sta interagendo con l’aria fredda presente nei giorni scorsi, riferiscono da Arpal. E se sulle zone costiere si sono già verificate deboli piogge sparse, in particolare a cavallo tra le province di Genova e Savona nelle zone interne, dal pomeriggio,  sono attese nevicate, “annunciate” dai fiocchi caduti in mattinata in Val d’Aveto e, misti a pioggia, nella zona di Torriglia. Si tratterà di fenomeni che, le ultime uscite modellistiche vedono generalmente deboli, localmente moderati nelle zone appenniniche Centro Levante, in particolare sui valichi di confine.  Non sono da escludere, fino alla serata,  locali episodi di gelicidio o neve granulare.  I fenomeni dovrebbero esaurirsi intorno all’alba di domani.              Le temperature della notte, nonostante un leggero innalzamento, sono state basse soprattutto nelle zone interne: -5.1 a Cabanne di Rezzoaglio, -4.8 a Pratomollo.