Allarme processionaria, ordinanza a Recco

In particolare sono interessati i pini
In particolare sono interessati i pini

Il sindaco, Dario Capurro, impone il controllo sulle aree verdi e trattamenti entro il 31 marzo. Le larve sui pini sono pericolose per la salute di uomini e animali.

Anche in anticipo sulla primavera è scattato, quest’anno, l’allarme per la diffusione della processionaria del pino, le cui larve sono fortemente irritanti per le mucose e gli occhi, problematica che investe umani e animali. Il sindaco di Recco, Dario Capurro, allora, ha emanato una ordinanza in cui impone controlli per accertare la presenza della processionaria “a tutti i proprietari di aree verdi e boschive e agli amministratori di condominio, che abbiano in gestione aree verdi”. Questi, rinvenendo la presenza di larve o nidi, dovranno “effettuare trattamenti su tutta la chioma o con un regolatore di crescita, non oltre il 31 marzo”. Per gli inadempienti, multe da 50 a 500 euro.