Alla scoperta della Val Graveglia con le Gusto Card, itinerari del sapore

Intanto sabato parte anche il weekend su due ruote
Intanto sabato parte anche il “Weekend su due ruote”

Il Consorzio Ospitalità Diffusa organizza due itinerari del gusto alla scoperta della Val Graveglia fra luglio e settembre. Abbinate le Gusto Card, che daranno l’accesso a sconti e omaggi presso i partner dell’iniziativa.

Valorizzare le peculiarità del territorio, dare risposte alle nuove generazioni e creare sinergie fra le valli e non solo sono gli obiettivi della Gusto Card – Itinerari del sapore in Val Graveglia, iniziativa organizzata dal Consorzio Ospitalità Diffusa – Una montagna di accoglienza con l’Ente Parco Aveto, il Comune di Ne e il Banco di Chiavari e della Riviera Ligure come sponsor. Si tratta di due itinerari che in una giornata permettono di scoprire le tradizioni agricole, le ricette e il patrimonio architettonico della Val Graveglia, divisa in questo caso fra Alta e Bassa. Il primo a svolgersi sarà sabato 25 l’itinerario Bassa Val Graveglia, che poi tornerà il 26 settembre e prevede pranzo da Pinin (da Marpea il 26 settembre) e la visita ai Vivai Garibaldi e al mulino Gaibadu. Il 25 si concluderà con la visita/aperitivo alla vigna Ricolla, il 26 settembre con la visita al centro storico di Ne e aperitivo all’Antica Trattoria dei Mosto. L’itinerario Alta Val Graveglia invece si svolgerà il primo e il 22 agosto e il 5 settembre, con pranzo in diversi locali a seconda della giornata, visita al Museo dei Minerali, all’azienda agricola Rue de Zerli e alla vigna Ricolla con aperitivo. Gli itinerari si prenotano presso il consorzio, tramite il sito unamontagnadiaccoglienza.it, via mail o per telefono. In omaggio sarà consegnata la card, che garantirà sconti e omaggi presso i Gusto Card Partner che resteranno validi fino alla fine di ottobre. “Abbiamo bisogno di dare visibilità al territorio, anche perché ci sono tanti giovani che hanno investito in queste attività e dobbiamo dare loro una risposta positiva” commenta Arnaldo Monteverde, presidente del consorzio. Per Paolo Sanguineti, direttore d’Area del Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, si tratta di un’iniziativa innovativa e un modo per superare la vecchia strategia di concentrarsi solo sulla promozione della costa: “E’ vincente l’idea di sfruttare al meglio il territorio e soprattutto valorizzare l’entroterra, che troppe volte è stato lasciato da parte a discapito del mare: un errore strategico che stanno ormai capendo tutti”.
Sempre sabato 25 prende il via anche un’altra iniziativa del consorzio, “Weekend su due ruote in Val d’Aveto”, con escursioni sabato e domenica nella Foresta del Penna, organizzate dal Consorzio in collaborazione con l’Associazione Vivinbici – FIAB Tigullio e dall’Associazione Vallinbici, soggiorni convenzionati in alcune strutture del consorzio ed un ricco programma di intrattenimento anche per gli accompagnatori meno sportivi, con escursioni a piedi, possibili visite guidate, degustazioni e feste tradizionali come la festa della Trebbiatura, che si terrà domenica 26 a La Villa.