Alga tossica, Barsotti rassicura: “Bastano poche precauzioni”

Alga tossica, oggi nuovi rilievi Arpal

Il consigliere comunale Maurizio Barsotti ha accompagnato il sindaco di Chiavari Roberto Levaggi in un sopralluogo lungo le spiagge chiavaresi dove è tornata l’alga tossica: “Livelli alti ma non pericolosi, basta qualche precauzione”.

Sull’alga tossica che è tornata nelle acque del Tigullio, in particolare a Chiavari, Sestri e Lavagna, a calmare le preoccupazioni interviene il consigliere del Comune di Chiavari delegato ai rapporti con l’Asl 4 Maurizio Barsotti, che, in qualità di medico dice: “Come medico mi sono occupato spesso di quest’alga che è presente nei nostri mari da alcuni anni. Il ministero della salute ha dato delle direttive precise dal 2007 a riguardo della tossina che viene rilasciata nella schiuma: la tossicità è lesiva per l’uomo solo sopra 1 milione di parti di Ostreopsis per litro d’acqua, livello che a Chiavari non si è raggiunto. Bisogna applicare il buon senso e le norme base di precauzione, come fare il bagno evitando di immergendosi direttamente con il volto nelle chiazze di schiuma. Qualora si sentissero dei fastidi, lavandosi il volto e camminando respirando ampiamente, dovrebbero passare”. Il consigliere ha accompagnato questa mattina il sindaco Roberto Levaggi a compiere un sopralluogo: “I livelli a Chiavari sono risultati alti, ma rimangono sotto il livello di pericolosità. Purtroppo come Comune non è possibile effettuare una pulizia delle acque perché si tratta di una schiuma che con il calore viene rilasciata da queste alghe e non si può rimuovere”.