Albergo dismesso a Zoagli, la Regione si costituisce davanti al Consiglio di Stato

Il consigliere regionale Armando E. Capurro

Il caso è stato discusso ieri in consiglio regionale a seguito di un’interrogazione presentata da Armando Ezio Capurro. La causa sarà discussa il prossimo 12 giugno al Consiglio di Stato.

Armando Ezio Capurro ha illustrato in consiglio regionale un’interrogazione relativa alla sentenza del Tar sul ricorso presentato contro il Comune di Zoagli e la Regione per annullare il provvedimento di variante al piano regolatore di Zoagli, relativo ad un albergo dismesso. Capurro ha ricordato che la Regione non aveva potuto costituirsi in giudizio, per un ritardo nella relativa delibera, e che anche il Comune di Zoagli non si era costituto, da alcune dichiarazioni del sindaco, seguendo le istruzioni in tal senso della Regione. Capurro ha quindi chiesto se davvero dalla Regione erano partite istruzioni in tal senso. Istruzioni negate dall’assessore all’urbanistica Marylin Fusco, che ha inoltre assicurato che la Regione si è costituita in giudizio in secondo grado e che la causa sarà discussa al Consiglio di Stato il prossimo 12 giugno.