Al via la campagna di Bagnasco, senza simboli e con Brigati e Campodonico al fianco

Bagnasco con Brigati e Campodonico
Bagnasco con Brigati e Campodonico

Carlo Bagnasco ha dato il via ufficiale alla campagna elettorale che lo vede sostenuto nella sua candidatura a sindaco da Pier Giorgio Brigati e Mentore Campodonico. Confermata l’assenza di simboli. Le indiscrezioni sulla futura giunta? “Pettegolezzi”.

Prende il via ufficialmente la campagna elettorale del gruppo che sostiene la candidatura a sindaco di Rapallo di Carlo Bagnasco. Lo ha comunicato lo stesso Bagnasco stamattina assieme a Pier Giorgio Brigati, rappresentante dell’associazione civica “Un’Altra Rapallo” e all’ex sindaco Mentore Campodonico. Sono loro i tre perni attorno ai quali si delineerà una squadra definita “del tutto innovativa per Rapallo” e composta da figure diverse per età anagrafica, orientamento politico, storia personale ed esperienza, accomunate dalla volontà di rilanciare la città. La scelta è anche quella di non correre sotto le insegne di simboli partitici: “A chi ha criticato questa decisione rispondo che, per quanto mi riguarda, sarebbe stato molto più semplice fare una scelta più tradizionale correndo con il simbolo di Forza Italia, partito a cui comunque resto iscritto e di cui sono militante, ma non l’ho fatto”. Bagnasco ha spiegato anche le ragioni dell’intesa con Brigati e Campodonico: “Il momento è critico, bisogna scegliere i migliori e aprirsi al dialogo per dare vita a un progetto che possa contribuire nel concreto al rilancio di Rapallo. I piedistalli su cui si fonda il progetto sono quindi rinnovamento ed esperienza, il primo rappresentato dall’intesa con Brigati e il suo gruppo civico, la seconda da una figura come Campodonico”. Ci accomuna l’idea di mettere da parte le ideologie politiche in nome di una proposta innovativa in grado di governare stabilmente – sottolinea Brigati – La presenza di Campodonico? Sono io il primo a volerlo oggi in squadra, perché per mettersi al volante della macchina comunale servono persone competenti e di esperienza”. “Abbiamo varato una collaborazione assolutamente nuova, credo fermamente in questo progetto che poggia sul giusto mix di novità ed esperienza” si è unito Campodonico. Sull’eventuale composizione della futura giunta, Bagnasco mette a tacere le indiscrezioni: “Sono solo pettegolezzi. Posso invece anticipare che il programma elettorale che stiamo predisponendo conterà aspetti decisamente innovativi: ad esempio, l’introduzione del Question Time in consiglio comunale e l’istituzione di un cronoprogramma dei lavori pubblici, da rendere noto ai cittadini anche tramite l’utilizzo dei social network”.