Aggressione di Verzi, il quarto indagato è assessore a Coreglia Ligure

Il nuovo indagato è cugino di Marco Limoncini

E’ il 31enne Simone Casagrande il quarto uomo finito sotto inchiesta per l’aggressione al 34enne marocchino Yassine Aabboudi. Assessore a Coreglia, è anche cugino di Marco Limoncini.

Emerge una clamorosa novità nel caso dell’aggressione a Yassine Aabboudi, il marocchino di 34 anni assalito qualche settimana fa a Verzi di Lorsica. Il quarto uomo coinvolto nel pestaggio, sia pure sembra con un ruolo marginale, è Simone Casagrande, 31enne, genero di un altro degli accusati, Mauro Trucco, cugino del consigliere regionale dell’UDC Marco Limoncini, nonché assessore a Coreglia Ligure. Da quanto finora emerso Casagrande non avrebbe partecipato direttamente all’aggressione, limitandosi ad essere presente e ad osservare quanto stava accadendo. Lunedì intanto aggredito ed aggressori si ritroveranno per la prima volta faccia a faccia in Tribunale nel corso di un incidente probatorio che potrebbe rivelarsi decisivo nel prosieguo dell’inchiesta.