Ad Anas la manutenzione delle provinciali 225, 586 e 523

La 225 della Fontanabuona è tra le interessate
La 225 della Fontanabuona è tra le interessate

Senza attendere il definitivo passaggio di competenze, la Città metropolitana delega sfalci, cura della segnaletica, sgombero della neve e pure la rimozione dei materiali franati.

In attesa del definitivo passaggio di competenze all’Anas, il consiglio metropolitano ha approvato, ieri, una convenzione con Anas, condivisa anche con le province di Savona, Imperia e La Spezia, che assegna all’ente statale la manutenzione sulle strade provinciali che saranno di nuovo classificate statali. Tra queste, la 225 della Fontanabuona, la 586 della Val d’Aveto, la 523 di Cento Croci. Qui, Anas effettuerà la manutenzione ordinaria, come sgombero della neve in inverno, cura della segnaletica, taglio dell’erba, manutenzione dei guard rail, ripristino dell’illuminazione. Su richiesta proprio della Città metropolitana, entrano nel pacchetto anche lo sgombero delle frane e la pulizia delle cunette. “Fino al perfezionamento del passaggio di proprietà delle strade da Città metropolitana ad Anas – ha precisato però il consigliere delegato, Nino Oliveri – la responsabilità di queste infrastrutture viarie resterà della Città metropolitana in quanto ente proprietario. E resterà in capo al nostro ente anche la manutenzione straordinaria”. L’accordo non è ancora valido oggi. Lo sarà alla firma di tutti gli enti interessati.