Acqua, 120 giorni per i Comuni per tornare alla gestione pubblica

Limoncini: "Un grande risultato"
Limoncini: “Un grande risultato”

Approvata in consiglio regionale la nuova legge sulla gestione del servizio idrico integrato. Soddisfatto Limoncini: i Comuni sotto i tremila abitanti potranno tornare a gestire direttamente acqua e fognatura e avranno 120 giorni di tempo per decidere.

I Comuni sotto i tremila abitanti potranno ritornare a gestire l’acqua e avranno 120 giorni per decidere. Dopo l’approvazione a larga maggioranza in consiglio regionale della nuova legge sulla gestione del servizio idrico integrato, il consigliere regionale Marco Limoncini si dice soddisfatto per il risultato: “Con la nuova legge si prevede la possibilità per i Comuni sotto i tremila abitanti di ritornare a gestire direttamente l’intero servizio idrico, acqua e fognatura. Una bella opportunità per le nostre comunità locali che potranno ritornare a gestire pubblicamente un bene primario come l’acqua”. Manutenzioni giornaliere, investimenti per il potenziamento delle reti, tariffe fortemente inferiori rispetto alle attuali sono considerati i vantaggi del ritorno alla gestione pubblica: “I Comuni – prosegue Limoncini – avranno 120 giorni di tempo per fare o meno la scelta di ritornare a gestire direttamente il servizio alla condizione che sia garantita le gestione complessiva del ciclo integrato, acqua e depurazione”.