Acciughe tigulline per la riviera romagnola

Le acciughe, patrimonio del Mar Ligure

Questa mattina nuova pesca eccezionale nel Tigullio con oltre 5.000 casse di acciughe sbarcate sulla banchina di Sestri Levante oltre a 1000 casse di sarde. Le catture più consistenti sono state fatte dai pescherecci Savonarola e Salvatore Padre di Monterosso, seguiti dal Futura della Spezia e dalle tre lampare sestresi.

Il pesce del mar Ligure serve in questo periodo per soddisfare la gastronomia della riviera romagnola, rimasta senza pesce per via del fermo biologico. Questa mattina nuova pesca eccezionale nel Golfo del Tigullio con oltre 5.000 casse di acciughe sbarcate sulla banchina di Sestri Levante oltre a 1000 casse di sarde. Le catture più consistenti sono state fatte dai pescherecci Savonarola e Salvatore Padre di Monterosso, seguiti dal Futura della Spezia e dalle tre lampare sestresi. Le tonnellate di pesce azzurro sono state distribuite nelle due riviere liguri e inviate alla grande distribuzione di Torino e Milano, ma soprattutto sulla costa adriatica, dove da una decina di giorni i pescherecci sono in fermo biologico.