Accertamenti in ospedale per Coppolaro: 7 giorni di prognosi

Rodriguez, Boscaglia, Dezi
Boscaglia: “Ingenui a non chiudere la partita”

Rispetto ad alcune ricostruzioni circolate on line, la Juve Stabia smentisce sia che il calciatore Canotto sia stato portato in una caserma: “E’ rientrato negli spogliatoi ed al termine del match ha anche avuto un sereno confronto con il direttore di gara”, dice la società campana, smentendo categoricamente anche che un suo dirigente sia stato sottoposto a stato di fermo, o anche solo identificato.

Coppolaro, comunque, colpito alla testa, è stato portato in ospedale per accertamenti. Visitato, questa notte, a Lavagna, sta meglio e non ha grosse complicazioni, ma gli sono stati dati 7 giorni di prognosi.

Il commento del mister Boscaglia sull’episodio della doppia espulsione e sulla partita: “Siamo stati dei polli – dice – perché su un fallo da espulsione di Canotto abbiamo reagito e abbiamo preso un rosso anche noi. La partita era sotto controllo, poi è naturale aspettarsi una reazione quando si gioca in un campo difficile contro una squadra che veniva da un momento negativo. Noi abbiamo avuto il torto di non raddoppiare e chiudere ad inizio secondo tempo”.