Abita a Lavagna e lavora in Wylab il 28enne che ha conquistato Snapchat

Rafael Patron ha venduto la sua start up a Snapchat

Rafael Patron Sanguineti ha 28 anni, abita a Lavagna e lavora all’interno dell’incubatore di imprese chiavarese Wylab nella parte del coworking. La società americana Snapchat ha comprato la sua start up.

Abita a Lavagna e lavora all’interno dell’incubatore di imprese chiavarese Wylab nella parte del coworking il giovane talento dell’informatica che ha concluso un’importante trattativa con la società americana Snapchat, il servizio di messaggistica istantanea con oltre 300 milioni di utenti nel mondo. Rafael Alberto Patron Sanguineti ha venduto al colosso Usa un network di siti da lui realizzato a supporto dell’applicazione principale: «Si tratta di un sito ufficiale della comunity, di un forum con circa seicento iscritti, di un blog di notizie e soprattutto di un portale, followersnapchat.com, che ora è intestato agli americani e che avevo ideato per offrire segreti e “trucchi” con l’obiettivo di incrementare i followers su Snapchat. In pratica, questo sito funziona con un algoritmo, da me ideato, in grado di modificare “punteggio”, “trofei” e più in generale la “reputazione” all’interno della piattaforma. Infine, hanno acquisito da me alcune pagine sui social network. La principale è un gruppo Facebook con oltre diecimila iscritti». Radici sudamericane, Rafale Patron è originario di Cogorno e a soli 28 anni vanta un curriculum ricchissimo, dallo stage in Google a San Francisco all’insegnamento di SEO e Web Marketing presso lo IED (Istituto Europeo di Design) di Milano.