In 110 tra nuoto e corsa in salita: il successo della Sea to Sky a Zoagli

La partenza della gara a nuoto

Vincono Lopedote – Privino nella staffetta, Paolo Concer tra gli uomini, Federica Verdoya tra le donne. Un applauso speciale al piccolo Samuele Turchino.

Hanno partecipato in 110, ieri mattina, a Zoagli, alla prima delle tre prove della Sea to Sky, la gara organizzata dalla Sporteveenti SSDRL, articolata su un chilometro di nuoto e cinque di corsa, con tantissima salita, che si replicherà il 6 agosto, in serata, a San Michele di Pagana. La classifica finale per la staffetta Elite ha visto il successo di Marco Lopedote e Stefano Privino, con lo straordinario tempo di 46’43’’. Secondo posto per Gabriele Pace e Anna Dal Re, terzo per Valerio Mantovani e Alfredo Carlevaro. Nella elite femminile vince, come l’anno scorso, Federica Verdoya, in 1h3’08”, in quella maschile Paolo Concer con 53’02”. Team più numeroso il gruppo Sturla Life Saving, premio fair play per Rodrigues da Silva Junior e la coppia Ilaria Pasa – Raffaella Scotto, un riconoscimento speciale per il piccolo Samuele Turchino,, classe 2007, che ha gareggiato con i grandi, non essendoci una categoria per bambini.

Samuele Turchino tra Privino e Lopedote